Rinnovare la farmacia e incrementare le vendite: 5 consigli zona per zona

Rinnovare la farmacia e incrementare le vendite: 5 consigli zona per zona

Venerdì, 04 Maggio 2018

Il layout di un punto vendita non condiziona solamente il successo commerciale. Il giusto ambiente si traduce in comfort per il cliente e in un miglioramento del tuo lavoro. Come suggerisce il quotidiano online Farmacista33, l’intero sistema-farmacia deve essere orientato a soddisfare il cliente, e non solo nelle zone aperte al pubblico, anche dietro il banco. Questo migliorerà le vendite di quei prodotti che non necessitano di ricetta per l’acquisto e vengono presi di impulso. Studio Mario Fanelli ha elaborato 5 regole per razionalizzare ogni area della tua farmacia in modo veloce e semplice. 

  1. Ingresso

Per l’ingresso tieni conto della maggiore propensione al consumo dimostrata dai clienti rispetto al percorso di uscita. Inoltre, per far sentire accolto chi entra, scegli prodotti per la cura della persona e che non richiamino immediatamente il tema della malattia.

  1. Il banco etico

È la zona dove la maggior parte dei clienti si dirige una volta entrata in farmacia. Posiziona degli espositori con i prodotti in promozione e le linee da banco, ma non eccedere e scegli solo punti strategici. Preferisci la rotazione dei prodotti in offerta sulle scalette del banco ad un affolamento confuso di merce. Rendila quindi il più accogliente possibile, predisponi delle sedute per l'attesa, ma non dimenticare di concedere al cliente la giusta privacy una volta giunto al banco. Cerca di distrarlo dall’attesa, posiziona uno o più schermi TV e proietta video interessanti. La cassa è il momento perfetto per gli acquisti di impulso: il tuo cliente vorrà distrarsi dall’attesa e si sentirà più ben disposto essendo vicino al momento dell'acquisto. L’ideale è sistemare negli espositori oggetti dal prezzo contenuto, usati nella vita di tutti i giorni (ad esempio quelli per l’igiene personale) oppure prodotti sfiziosi come snack e caramelle.

  1. L’area di vendita

Un aspetto da non trascurare mai è la posizione dei prodotti. Disponili pensando al fruitore, organizza le confezioni per blocchi verticali di colore e tipologia e sfrutta le posizioni migliori (ad esempio, all'altezza di occhi e spalle). Ma non è solo una questione di disposizione della merce. Una segnaletica curata permetterà a tutti i tuoi clienti di trovare facilmente ciò che cercano. Anche piccoli accorgimenti come una studiata colonna sonora e diffusori di profumo contribuiscono ad un’esperienza dello spazio commerciale che verrà ricordata e dunque ripetuta.

  1. Spazi dedicati ai servizi

Gli spazi della farmacia del futuro sono i locali d'autoanalisi, gli studi per trattamenti e le cabine estetiche. Ambienti studiati per garantire al cliente il massimo comfort, dove materiali, illuminazione e design sono curati in ogni minimo dettaglio. Crea ambienti professionali e confortevoli, con la massima attenzione per i dettagli di stile e tecnologici. Ottimizza il comfort degli operatori e dei clienti all'interno dei locali dedicati all'autonalisi colori e luci studiati per farli sentire a proprio agio. In prossimità di queste cabine è opportuno cercare di avere il prodotto relativo al servizio offerto. 

  1. L’importanza del dietro le quinte

Un magazzino ben organizzato è la base di ogni punto vendita. I prodotti non devono solo essere stoccati tenendo conto delle vendite più frequenti, è necessario affidarsi a sistemi di scaffali modulari automatizzati per la distribuzione. Se presente, il laboratorio di galenica deve essere del tutto separato dall’area di vendita e in una posizione tale che i clienti non possano accedervi disturbando chi vi lavora.

I progetti di Studio Mario Fanelli si contraddistinguono per l'elevata flessibilità di ogni soluzione d'arredo, per ottenere una completa personalizzazione dell'allestimento e degli arredi della farmacia, nella scelta di forme, colori, materiali e illuminazione, scopri qui le nostre proposte oppure contattaci senza impegno!

Vuoi ricevere aggiornamenti sui nostri progetti?

Iscriviti alla newsletter